Leoni da tastiera su Tripadvisor, querelati e battuti dal famoso pasticcere Iginio Massari

Diffamazione aggravata il reato contestato, ma il procedimento è già pronto per essere chiuso con una transazione economica.

Nel mirino di due clienti, una coppia bresciana sulla trentina, nel maggio del 2013 era finita la pasticceria Veneta di Iginio Massari.

Il risarcimento sarà devoluto in beneficenza, fa sapere il noto ” Maestro ” pasticcere Iginio Massari tramite il quotidiano milanese Il Giorno.

La pasticceria Veneta di Iginio Massari era finita nel mirino di due clienti, che nel maggio del 2013 scrivevano «Se questa è la tua pasta di mandorle allora non sai cosa sia la realtà, la crema pasticcera è vomitevole. Sarai pure un pasticcere stellato, ma se vuoi imparare a lavorare devi assaggiare i nostri prodotti del sud Italia».



Massari, quindi aveva denunciato e la vicenda è finita in tribunale, si è risaliti al ” critico ” tramite l’identificazione del telefono dalla quale era partita la recensione, diffamazione aggravata il reato contestato, ma il procedimento è già pronto per essere chiuso, gli avvocati hanno trovato un accordo transattivo.

Nelle prossime settimane l’accordo sarà reso valido da una sentenza,  il danno di immagine risarcito con una somma di denaro verrà devoluto alla “Zebra Onlus”, associazione del territorio che tra le proprie finalità ha quella di acquistare materiale diagnostico dedicato ai presidi ospedalieri dedicati ai bambini.

 

@ Foto da Facebook