profili fake su facebook

Sicurezza su Facebook, non accettate le amicizie dai profili fake.

Per non cadere in furti di identità o utilizzo di dati personali ed anche economici da parte di malintenzionati.

A causa del recente scandalo “Cambridge Analytica” in questo periodo si parla moltissimo di sicurezza dei dati personali sulla piattaforma Facebook, ma direi non soltanto, visto che il mondo dei Social è ormai molto vasto.

Io personalmente, ogni giorno, ricevo mediamente 2 / 3 richieste di amicizia da bellissime ragazze, dalle professioni più svariate e con le quali abbiamo qualche amico in comune. ( alle ragazze, arrivano richieste da muscolosi ed eleganti omaccioni )

Ebbene, bisogna sapere che dietro a quei profili, si celano vere e proprie organizzazioni criminali internazionali con centrali operative soprattutto in Marocco, Costa d’Avorio, Filippine, Nigeria, Paesi con cui non è semplice per la nostra Polizia Postale collaborare a livello investigativo e con conseguente difficoltà a identificare i truffatori, peraltro diventati fra i migliori del mondo nell’occultamento delle loro connessioni Internet e nel furto delle identità altrui.

Dare l’amicizia a questi profili, significa, condividere con loro la vostra vita sociale, tutte le vostre attività di giornata, la lista degli amici, ecc ecc (es. sono in vacanza in Messico… e la mia casa è incustodita, anche in Nigeria lo sapranno )

Inoltre, questi malviventi, tenteranno sicuramente la carta della videochat a sfondo erotico, per la quale, successivamente scatterà il ricatto, “se non paghi invio il tuo video a tutti i contatti, ” ecc ecc.

La regola numero ZERO è EVITATE di dare amicizie a sconosciuti !

Eccovi, invece le 5 regole per difendersi.  ( A cura della Polizia postale )

1 . Le conoscenze virtuali dovrebbero essere precedute da un incontro reale. Evitate chi non ha amici in comune con voi o scrive in italiano stentato.

2. Diffidate di chi si mostra subito disponbile a una relazione specie se affascinante. È gratificante pensare sia interessato a noi ma sarebbe saggio chiedersi come mai.

3 . Mai mandare foto o video osé, sia a estranei sia al proprio partner. L’amore può finire ed è meglio che chi cova rancore non abbia in mano nostro materiale compromettente.

4.  Se si cade nella trappola, non cedere al ricatto perché al primo ne seguiranno sempre altri.

5.  Bloccare subito il contatto criminale e segnalarne il profilo ai gestori della piattaforma social e della chat.